Il ruolo del fisioterapista nella gestione del soggetto con artropatia emofilica

Reggio Calabria, 8 Giugno 2019

Responsabile Scientifico: Christian Carulli, Gianluca Sottilotta, Vincenzo Polimeni

Sede dell’evento: Ospedale Morelli – Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli” Reggio Calabria

Razionale Scientifico: 

L’emofilia congenita è una malattia emorragica ereditaria causata dalla riduzione dei livelli di Fattore VIII (emofilia A) o di fattore IX (emofilia B). L’evento emorragico caratteristico è dato dall’emartro che tende a recidivare nella stessa articolazione e quindi, con il passare del tempo, causa un quadro di grave artropatia; la gestione multidisciplinare dell’emorragia intra-articolare e delle sue conseguenze a breve, medio e lungo termine, costituisce uno degli aspetti più significativi del trattamento del paziente emofilico.
Per tali motivi il ruolo dell’ortopedico, del fisiatra e del fisioterapista è fondamentale, e l’ematologo del Centro Emofilia, che segue questa tipologia di pazienti, si interfaccia quotidianamente con tali figure professionali, non solo per gli aspetti prettamente fisiatrici ed ortopedici ma anche per una migliore valutazione dell’efficacia della terapia farmacologica antiemorragica e per la realizzazione di strategie terapeutiche che possano garantire, nel corso della vita del paziente, una funzionalità articolare tale da mantenere un soddisfacente livello di qualità di vita accettabile. In questo ambito è fondamentale il ruolo del fisioterapista esperto in emofilia che ha il compito di gestire il trattamento riabilitativo del paziente sia in prevenzione dell’artropatia, nella fase acuta e nella fase cronica della artropatia, così come nel pre e post operatorio di artroprotesi. Questo Corso nasce dalla consapevolezza del ruolo del fisioterapista nella Comprehensive Care del paziente emofilico, con l’obiettivo di formare operatori consapevoli della peculiarità della patologia emofilica e dell’alto rischio emorragico, che necessita quindi di un approccio completamente diverso da quello di altri pazienti con artropatie di altro genere. Il corso è rivolto a 15 fisioterapisti e vuole essere un’occasione di approfondimento degli argomenti scelti al fine di adeguare tutti gli interventi terapeutici-riabilitativi per raggiungere l’obiettivo della massima autonomia possibile e migliorare la qualità di vita dei pazienti emofilici.

 

L’iscrizione è gratuita e limitata a 30 iscritti. Per procedere all’iscrizione compilare l’apposito modulo e inviarlo via fax entro il 20 Maggio al numero 0965397960 presso l’Ufficio Formazione del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi-Melacrino-Morelli”. Per informazioni telefonare al numero 0965397960.