Dopo il benvenuto della padrona di casa Chiara Biasoli e il saluto del Direttore Generale della AUSL Romagna, il Dr. Marcello Tonini, che ha proposto interessanti considerazioni sulla sostenibilità del sistema sanitario, il Presidente Santagostino apre i lavori del Convegno presentando i Gruppi di Lavoro AICE, di recente rinnovati con l’ingresso di nuovi Soci e la ridistribuzione di compiti tra componenti e collaboratori.

Sono 9 questi Gruppi, vero motore delle iniziative di AICE, nella realizzazione di quella sinergia tra ricerca ed assistenza cui si riferisce anche il titolo del Convegno, nel corso del quale saranno presentate le attività in corso, nel clima di grande entusiasmo che sta animando la comunità dell’emofilia di fronte allo sviluppo di scenari terapeutici innovativi. 

Il Presidente augura a tutti i Gruppi di concretizzare il loro impegno in strumenti, protocolli, documenti e pubblicazioni che AICE possa mettere a disposizione dei Centri e dei Soci, per contribuire a far sì che le opportunità offerte dalle innovazioni possono tradursi in benefici reali per i nostri pazienti.

Questo augurio emerge anche negli interventi di Simone Sandri, che ha portato il saluto del Presidente FedEmo Cassone, e di Andrea Buzzi, Presidente di Fondazione Paracelso, che sottolineano l’importanza di iniziative coordinate tra la comunità scientifica e le organizzazioni dei pazienti a tutti i livelli, dalla divulgazione delle informazioni alle attività volte al miglioramento dei servizi assistenziali e della loro definizione istituzionale