Il fabbisogno di sangue, nonostante le attività routinarie drasticamente ridotte non può essere azzerato. Basta pensare a tutti quei pazienti cronici che necessitano di terapia trasfusionale con emocomponenti come talassemici ed oncologici.

Alla luce di ciò, in data 10 marzo 2020 è stata emessa una specifica circolare da parte della Direzione generale della prevenzione sanitaria afferente al ministero della Salute.

La circolare n. 0008138-10/03/2020-DGPRE-MDS-P, a firma del Direttore Generale Dott. Claudio D’Amario, con oggetto “Emergenza epidemiologica da COVID-19: donazioni di sangue ed emocomponenti” chiarisce che la donazione di sangue è da considerarsi una di quelle situazioni di necessità che giustificano lo spostamento dei donatori dalle proprie abitazioni per recarsi presso i Centri Trasfusionali o le Unità di raccolta. Analogamente vengono consentiti anche gli spostamenti del personale associativo.

Per completezza informativa alleghiamo la versione integrale della citata circolare: clicca qui per visualizzarla.