Carissimi Soci, carissimi pazienti,

L’infezione da SARS-CoV 2 non risparmia i pazienti affetti da malattie emorragiche congenite (MEC) né i pazienti affetti da patologie di tipo trombotico o microtrombotico e ad alto rischio per manifestazioni tromboemboliche.

Allo stato attuale non sembrerebbe esserci una maggiore incidenza tra questi pazienti. Tuttavia, è necessaria un’attenta sorveglianza, in quanto, allo stato attuale, non siamo in grado di comprendere quale sia il reale impatto dell’infezione su questa tipologia di pazienti.

La Prof.ssa Peyvandi, responsabile del Centro Emofilia e Trombosi Angelo Bianchi Bonomi della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano ha elaborato uno studio retrospettivo/prospettico che prevede la compilazione di un questionario rivolto ai pazienti affetti da MEC e da patologie trombotiche.

Lo studio è già stato approvato dal CE (Comitato Etico) Milano Area 2, nonché dal CD dell’AICE ed è attualmente in corso di valutazione per essere considerato, a tutti gli effetti, come studio promosso e supportato dall’AICE. Ciò, non di meno, in attesa che si completi l’iter approvativo da parte di AICE, questa associazione supporta fortemente l’iniziativa.

Pertanto, i pazienti interessati possono compilare il questionario della durata di 10 minuti circa. La compilazione del questionario deve essere fatta all’inizio dello studio, a distanza di 6 mesi e dopo 1 anno dalla prima compilazione. La ripetizione dell’indagine nel tempo servirà per monitorare l’evoluzione della pandemia.

Per qualsiasi ulteriore informazione potete scrivere alla Prof.ssa Peyvandi all’indirizzo flora.peyvandi@policlinico.mi.it oppure alla sua collaboratrice, Dr.ssa Roberta Palla all’indirizzo roberta.palla@unimi.it

Il link a cui è possibile compilare il questionario è il seguente: clicca qui

Il Presidente Reggente dell’AICE
Dr.ssa Angiola Rocino