La gestione delle problematiche muscolo-scheletriche in emofilia – Focus sulla situazione italiana

Roma 19 Novembre 2020  Rimandato a data da destinarsi nel 2021.

Luogo dell’evento: UNAHOTELS Decò Roma – Via Giovanni Amendola, 57 – Roma

Responsabili scientifici: Christian Carulli, Gianluigi Pasta

Razionale dell’evento

L’emofilia è, tra le malattie rare, una delle più frequenti e rappresenta una patologia che vede coinvolte in senso interdisciplinare svariate figure professionali. Da problematica grave e spesso fatale d’interesse soprattutto ematologico, è da decenni diventata pertinenza di altre specialità, in particolare ortopedico, fisiatrico e fisioterapico. Ad oggi, infatti, la complicanza prevalente è quella muscolo-scheletrica, la quale determina gli effetti meno tollerati della malattia sulla qualità della vita in soggetti spesso molto giovani.

Di qui, l’interesse degli ortopedici a studiare la malattia e a gestirla all’interno del team multidisciplinare in stretta collaborazione con gli stessi pazienti ed altre figure chiave, nell’intento di prevenire, trattare o migliorare la performance dei soggetti affetti.

Nonostante ci siano sul territorio nazionale molti Centri dedicati dal punto di vista ematologico e fisioterapico, in stretta collaborazione con le associazioni dei pazienti e l’Associazione Italiana dei Centri Emofilia, che rappresentano un aiuto e soprattutto un elemento di riscontro dei servizi erogati, è ancora poco rappresentata la presenza di ortopedici e fisiatri che possano partecipare alla catena di trattamento degli emofilici.

Lo scopo di questo incontro, fortemente voluto dalle associazioni ARLAFE e ASE e dalla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia, è proprio quello di creare la base di informazione per figure in ambito ortopedico e fisiatrico, sensibilizzando tali soggetti a creare una vera e propria rete per rendere più omogenea, diffusa ed efficace l’erogazione dei trattamenti per tali pazienti.

In attesa dell’evento vero e proprio previsto per il 2021, è stato organizzato un webinar sugli stessi temi. Clicca qui per scoprire di più