Il 18 febbraio u.s. il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) di AIFA ha espresso parere riguardo alla somministrazione di una ulteriore dose di vaccino anti-COVID-19 come booster di ciclo vaccinale completo (ciclo primario standard più dose addizionale).

Alla luce della attuale situazione epidemiologica e delle evidenze dell’efficacia e sicurezza della dose booster nel prevenire forme sintomatiche, ospedalizzazione e morte correlate a COVID-19, secondo il parere del CTS  “œai fini di un ulteriore consolidamento della copertura vaccinale e nel rispetto del principio di massima precauzione”, la raccomandazione della somministrazione della cosiddetta”quarta dose“ di un vaccino a mRNA, pubblicata da AIFA il 20.02 u.s., si applica ai soggetti con marcata compromissione del risposta immunitaria, per patologia di base o terapie farmacologiche, e a coloro che sono stati sottoposti a trapianto di organo solido. Tale dose potrà  essere somministrata dopo un intervallo minimo di 120 giorni dall’ultima dose e secondo la posologia autorizzata per ciascun vaccino (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty nei soggetti di età  â‰¥12 anni; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax nei soggetti di età   â‰¥18 anni).


Per approfondire…

Scarica il comunicato di AIFA