È stato recentemente pubblicato online dalla rivista internazionale “Haematologica” il lavoro dal titolo: “Translational readthrough at F8 nonsense variants in factor VIII B domain contributes to residual expression and lowers inhibitor association”, a firma di Maria Francesca Testa, Silvia Lombardi, Francesco Bernardi, Mattia Ferrarese, Donata Belvini, Paolo Radossi, Giancarlo Castaman, Mirko Pinotti, Alessio Branchini.
Si tratta di un ulteriore importante contributo che il gruppo di biologi molecolari dell’Università di Ferrara realizza in collaborazione con centri clinici AICE, che ci fa piacere ancor più sottolineare poiché frutto di un progetto per il quale Alessio Branchini ha ricevuto uno dei Premi Idee Giovani per la Ricerca banditi da AICE in occasione del XVII Convegno Triennale 2017.
 
L’obiettivo dello studio era verificare l’ipotesi che alcune mutazioni ‘nonsense’ del dominio B del gene del FVIII, al contrario di analoghe varianti in altri domini, determinano in vivo una bassa incidenza di inibitori contro il FVIII, per il meccanismo di ‘translational readthrough’, che consente di superare il codone di stop prematuro della traduzione introdotto dalla mutazione.
 
Gli Autori, sfruttando una metodica innovativa (che potrebbe essere utilizzata in futuro per studiare e classificare altre mutazioni geniche), hanno dimostrato con studi di espressione in vitro e valutazioni del plasma di pazienti che le mutazioni nonsense del B domain  permettono  la sintesi di piccole quantità di FVIII a catena intera, in misura maggiore rispetto a mutazioni nonsense di altri domini: queste pur minime concentrazioni di FVIII endogeno possono pertanto favorire l’induzione della tolleranza immunologica al FVIII esogeno (quello somministrato a scopo terapeutico), riducendo così il rischio di formazione di anticorpi inibitori.
 
I più vivi complimenti ad Alessio Branchini e agli Autori di questa pubblicazione da parte della Redazione e di tutti i Soci AICE, in attesa di ulteriori risultati da questo progetto e da tutti gli studi in corso con il contributo dei Premi Idee Giovani per la Ricerca AICE! 
 

Per Approfondire: