Anche se la diffusione della profilassi ne ha ridotto l’incidenza, l’emorragia cerebrale rappresenta ancora un evento molto temibile per i pazienti emofilici, in particolare nel bambino molto piccolo, quando la diagnosi non è ancora nota, e nei pazienti più adulti (anche con emofilia lieve) in cui intervengono comorbilità, specie l’ipertensione. Il Dott. Ezio Zanon ha coordinato uno studio retrospettivo-prospettico, cui hanno partecipato 13 Centri AICE, che ha raccolto i dati delle emorragie intracraniche occorse nel decennio 2009-2019. I risultati sono stati recentemente pubblicati e sono stati presentati in occasione del Convegno Annuale AICE di Sorrento. Il Dott. Zanon ce ne parla in questa intervista.