Giornate Ematologiche Vicentine: VIII edizione

10-11-12 Ottobre 2018

Luogo dell’Evento:
Palazzo Bonin-Longare – Corso A. Palladio, 13 Vicenza

Responsabile Scientifico: Marco Ruggeri, Unità Operativa di Ematologia, Vicenza

Razionale scientifico:
Le Giornate Ematologiche Vicentine giungono alla VIII edizione. Il programma mantiene il tradizionale formato, nel quale saranno protagonisti tanto argomenti dell’ematologia oncologica quanto temi più specifici delle malattie ematologiche non maligne. Il simposio inaugurale tratterà gli aspetti, sia clinici che terapeutici, delle sindromi microangiopatiche, includendo la recente entità, inquadrata come la Sindrome Uremica Emolitica Atipica. Verranno approfonditi anche aspetti di fisiopatologia, con interventi sia di specialisti ematologi che di esperti nefrologi. Una tavola rotonda verrà dedicata alle reti in ematologia, come esempio organizzativo e gestionale, tra centri ematologici in Italia, per un approccio condiviso e integrato alla patologia ematologica. Verranno dibattute varie esperienze, dalla recentemente istituita Rete Ematologica Veneta, alla Fondazione Italiana Linfomi, al Gruppo Italiano per il Trapianto di Midollo, al Gruppo Italiano per le Malattie Ematologiche dell’Adulto, all’interno delle quali, attraverso interazioni di capacità e disponibilità strutturali ed economiche, si cercano approcci funzionali ed efficienti nel campo della diagnostica, della terapia e della ricerca. Una seconda tavola rotonda riguarderà gli aspetti più recenti della terapia dell’emofilia, approfondendo l’impatto delle nuove terapie dal punto del clinico, del paziente, del farmacista e dell’epidemiologo, anche in chiave europea, alla luce della nascita del nuovo network continentale dedicato alla malattie rare. I due “meet the expert” mattutini saranno l’occasione per discutere di aspetti pratici nella moderna cura del mieloma multiplo e della leucemia mieloide cronica, due neoplasie ematologiche dove in particolare si sono concentrate le più importanti novità in campo terapeutico, tanto da modificare i vecchi paradigmi di cura. Per il mieloma multiplo infatti, le possibilità di trattamento consentono il mantenimento della remissione anche per anni, mentre per la leucemia mieloide cronica l’opzione della sospensione della cura, avendo ottenuto la cura ”molecolare” della malattia, è realtà per una frazione importante di pazienti. Altri temi di intervento, nei simposi e nelle sessioni, riguarderanno le complicanze del trapianto di midollo allogenico, la gestione della trombosi in corso di malattie ematologiche e la leucemia acuta mieloide, che vede un rifiorito interesse alla luce delle nuove prospettive terapeutiche, con farmaci non solo chemioterapici, ad azione “target”. Inoltre verranno affrontati gli aspetti più rari dei linfomi a basso grado e le novità terapeutiche della leucemia linfatica cronica e le malattie mieloproliferative croniche. Altrettanto interessante sarà il focus sulla terapia cellulare, ormai diventata pratica terapeutica anche in ambiti diversi da quello ematologico, con il consolidarsi del ruolo delle “Cell Factory” a fianco dei reparti di ematologia e trapianto di midollo. Infine una sessione sarà dedicata alle consulenze internistiche in ematologia, con protagonisti gli specialisti che spesso vengono interpellati nei nostri reparti, come il cardiologo, l’infettivologo e il dermatologo. Lo scopo del Responsabile Scientifico e di tutto il Comitato Scientifico è stato di pensare ad un programma che potesse essere occasione di aggiornamento pratico per l’ematologo impegnato nell’attività di assistenza quotidiana, fornendo spazio e motivo di riflessione, discussione e scambio di esperienze personali. In un momento in cui le difficoltà economiche, gli obblighi organizzativi e gestionali, le incombenze burocratiche sembrano togliere spazio, tempo e risorse alla pratica ematologica, crediamo che la risposta più appropriata sia rilanciare le occasioni di crescita professionale e creare percorsi collaborativi e di progettualità condivise. Con questa ottica e con questa prospettiva Vi invitiamo a partecipare numerosi alle Giornate Ematologiche Vicentine, dandovi fin d’ora il più caloroso benvenuto nella nostra bella città.

Clicca qui per visionare il programma.