Il Presidente AICE comunica ai Soci l’esito delle nomine dei Referenti Regionali a seguito delle consultazioni svoltesi tra novembre 2017 e gennaio 2018.
I più sentiti auguri di buon lavoro ai nuovi Referenti per l’importante ruolo al quale sono chiamati!


COMUNICAZIONE DEL PRESIDENTE DELL’AICE SULL’ELEZIONE DEI REFERENTI REGIONALI PER IL TRIENNIO 2017-2020

In data 14.11.2017, con una comunicazione inviata a tutti i Soci (allegato 1 al presente documento), il Presidente dell’AICE, a nome del Consiglio Direttivo, ha indetto l’elezione dei Referenti Regionali dell’Associazione, dando facoltà che essi fossero scelti da e tra i Soci aventi diritto di voto attivo e passivo e operanti in Centri Emofilia presenti nelle singole regioni, mediante consultazione con le modalità ritenute più opportune. L’esito doveva essere comunicato alla Segreteria AICE entro il 15.12.2017. Tale termine è stato successivamente prorogato al 12.01.2018 (comunicazione del Presidente inviata ai Soci il 15.12.2017; allegato 2), per la necessità di sottoporre alla valutazione dei Soci e ad approvazione, mediante consultazione online, il nuovo Regolamento di attuazione dello Statuto dell’AICE, che definisce il ruolo, i requisiti e le modalità di elezione dei Referenti Regionali.

Entro il termine su indicato, il Presidente ha ricevuto comunicazione che nelle Regioni sotto riportate sono stati democraticament eeletti, secondo quanto previsto dal Regolamento, i Referenti Regionali dell’AICE. A nome del Consiglio Direttivo, pertanto, il Presidente prende atto di tali nomine e le ratifica, rendendole operative per il triennio 2018-2020.

 Regione Referente Regionale
Piemonte Laura Contino
Lombardia Maria Elisa Mancuso
Liguria Angelo Claudio Molinari
Emilia Romagna Annarita Tagliaferri
Marche Isabella Cantori
Umbria Emanuela Marchesini
Toscana Silvia Linari
Lazio Cristina Santoro
Molise Eva D’Attilio
Campania Giulio Feola
Puglia Cosimo Pietro Ettorre
Calabria Rita Carlotta Santoro
Sardegna Anna Brigida Aru
Sicilia Dorina Cultrera

A questi si aggiunge, per il Trentino Alto Adige, Paola Agostini, unico Socio al momento attivo in questa regione che, essendo in possesso dei requisiti, può assolvere il ruolo di Referente.

Non risultano Soci operanti nelle regioni Valle d’Aosta e Basilicata (né in queste regioni sono presenti Centri Emofilia), mentre per il Friuli Venezia Giulia non vi sono, al momento, Soci aventi diritto di voto attivo e passivo.

L’AICE riconosce ai Referenti Regionali un ruolo assai importante di raccordo tra il Consiglio Direttivo (per conto del quale essi agiscono), i Soci operanti nella Regione e gli altri professionisti del settore, con l’obiettivo di individuare le criticità e definire gli interventi più idonei per migliorare la qualità della cura e della gestione dell’emofilia a livello territoriale. In questa prospettiva e per favorire la diffusione delle conoscenze nel campo, essi dovranno promuovere iniziative in ambito regionale, in collaborazione con il Consiglio Direttivo, gli enti istituzionali più idonei e le Associazioni dei pazienti. Ciò risulta particolarmente importante durante questo triennio associativo, nel quale, in collaborazione con le Associazioni pazienti, si vuole lavorare attivamente a livello regionale per il riconoscimento istituzionale dei Centri, la creazione delle reti territoriali e l’attuazione di quanto sancito dall’accordo Stato-Regioni.

Il Presidente ed il Consiglio Direttivo non possono che prendere atto che in Veneto ed Abruzzo, nel corso dei mesi scorsi, non è stato possibile identificare un Referente mediante democratiche elezioni, in quanto non indette o non svolte. Di conseguenza tali regioni risultano prive, allo stato attuale, del Referente AICE. In considerazione della rilevanza delle attività che l’AICE vuole promuovere in tutte le regioni, il Presidente auspica, tuttavia, che si giunga, nel corso di quest’anno 2018, ad eleggere i Referenti nelle regioni ancora sprovviste di tale figura ed augura ai Referenti Regionali già eletti un proficuo lavoro in collaborazione con il Consiglio Direttivo per il raggiungimento degli obiettivi generali della nostra Associazione, nonché degli obiettivi specifici regionali che saranno prossimamente oggetto di discussione e condivisione.

Clicca qui per scaricare il documento completo di allegati.