E’ in corso in questo mese di giugno 2018 la seconda sessione del programma di verifica esterna della qualità (VEQ) al quale stanno partecipando 43 Laboratori di riferimento per 45 Centri Emofilia italiani. Questa iniziativa rientra nel Programma Qualità dei Laboratori che AICE ha avviato per il biennio 2018-2019, con l’obiettivo di migliorare l’accuratezza e la precisione dei test di laboratorio eseguiti presso i laboratori che supportano i centri emofilia italiani.

Molte le ragioni che hanno portato il Gruppo di Lavoro AICE Laboratori, coordinato da Claudio Molinari e Rita Santoro, a sviluppare questo Programma insieme al Consiglio Direttivo AICE del triennio scorso e a quello in carica. In primo luogo vi è il generale intento di garantire adeguate performance per la diagnosi ed il monitoraggio terapeutico da parte dei laboratori che supportano i Centri, in oltre la metà dei casi centralizzati e spesso privi dell’expertise fondamentale in questo settore. Nel contempo, si ampliano e si diversificano le richieste rivolte al laboratorio per rispondere alle sfide dettate dagli importanti sviluppi del trattamento dell’emofilia, con la disponibilità di nuovi prodotti con caratteristiche diverse e specifici requisiti per gli assay di laboratorio, e la necessità crescente di personalizzazione dei regimi di trattamento in relazione alla farmacocinetica e alle esigenze cliniche individuali.

Il Programma prevede un percorso biennale di VEQ, affidato alla ECAT (External quality Control for Assays and Tests with focus on thrombosis and haemostasis, Voorschoten, Olanda), durante il quale i Laboratori partecipanti effettueranno esercizi per i dosaggi dei fattori della coagulazione a cadenza trimestrale e per gli inibitori di FVIII e FIX a cadenza semestrale. Il primo esercizio si è svolto a marzo di quest’anno e, come detto, è in atto la seconda sessione. Seguirà la valutazione dei risultati con l’identificazione di eventuali problematiche e dei correttivi da adottare per ciascun Laboratorio partecipante.

Nell’ambito del Programma è inserita una iniziativa di formazione disegnata con SISET, un Corso di Laboratorio per la diagnostica delle malattie emorragiche, destinato agli specialisti di laboratorio, con un taglio interattivo ed improntato su casi clinici e situazioni peculiari per la diagnostica differenziale e/o la gestione delle problematiche di laboratorio. Sono previste due edizioni, la prima a Milano il prossimo 22 e 23 giugno, la seconda in programma a Napoli all’inizio del 2019.

Con questo programma, che si aggiunge al supporto alla formazione dei giovani interessati al Laboratorio specialistico di coagulazione avviato lo scorso anno, AICE conferma l’impegno per la formazione e la qualificazione in questo ambito: un ulteriore importante investimento, per gli obiettivi generali e nel momento storico attuale, per cui un ringraziamento particolarmente sentito va ai Soci Sostenitori che hanno fornito l’indispensabile contributo che ha reso possibile la realizzazione del Programma.